16 Giugno 2019
news
percorso: Home > news > TOP NEWS

LENTA NEL GIOCO E CRUDELE NEL RISULTATO: ECCO LA VENDETTA DEL POZZONOVO

17-03-2019 18:19 - TOP NEWS
POZZONOVO-PIOVESE 1-0
Reti: 28’ s.t. Degan.

POZZONOVO: 1 Pavanello, 2 Bacchin (41' p.t. 13 Guifo), 3 Di Bari, 4 Badiello, 5 Boudraa, 6 Et Tahiry, 7 Rizzieri (48' s.t. 14 Zorzetto), 8 Degan, 9 Mangieri (14' p.t. 16 Marian), 10 Pasetto, 11 Marzola (34' s.t. 19 Zagolin). A disp: 12 Mazzoleni, 15 Polato, 18 Birolo, 20 Gallo. All.: Sabbadin.
PIOVESE: 22 Boccardo, 30 Molena (7' s.t. 18 Callegaro), 3 Favorido, 4 Battarin, 5 Sartori, 6 Alessio, 21 Brentan, 8 Salmaso, 11 Poncia, 10 Nordio (22' s.t. 28 Toffanin), 9 Nardo (34' s.t. 36 Rigoni). A disp: 32 Lorenzetto, 7 Nenzi, 45 Masiero, 77 Russo. All.: Boscaro.
ARBITRO: Tricarico di Verona.
NOTE: Ammoniti Di Bari, Boudraa, Et Tahiry e Guifo (PO), Battarin e Poncia (PI). Spettatori 250 circa.

POZZONOVO Il derby come svolta della stagione. Lo era stato in positivo all’andata con il ricordo fin qui più bello del campionato biancorosso, lo è tremendamente in negativo quest’oggi, perché consegna alla Piovese un ultimo posto solitario ed una corsa alla salvezza che si fa sempre più ardua, a sole sei giornate dalla fine. È una sconfitta fin troppo dolorosa e maturata in una gara con poche emozioni, decisa proprio dagli ex più temuti, Riccardo Degan e Jose Orlando Pasetto, le pedine chiave del gioco biancoceleste: il gol del primo nato da un’invenzione del secondo decretano la rivincita del Pozzonovo e tre punti d’oro per la corsa ai play-off.

Come spesso accade nelle gare così importanti, la paura di perdere prevale sulla voglia di vincere e così ne risentono lo spettacolo ed il gioco, quest’ultimo reso difficoltoso anche da un manto erboso decisamente sconnesso. Nel Pozzonovo non sono temuti solo gli ex, ma anche e soprattutto il bomber del campionato Mariano Mangieri, che però alla prima occasione creata al 10’ inciampa male ed è costretto ad abbandonare subito la contesa: sarà il primo di tre cambi per infortunio dei locali nel corso del match. La Piovese è più timida del solito ma non sta a guardare, infatti al 25’ crea la chance più nitida per passare: Alberto Nardo fa partire la corsa sulla sinistra di Christian Favorido che mette un cross delizioso sul secondo palo su cui arriva tutto solo Silvio Molena, la cui incornata non inquadra incredibilmente lo specchio della porta. I biancocelesti si salvano e rispondo dopo 5 minuti su azione da corner, dove Simone Boccardo commette un’incertezza in uscita ma si fa perdonare alla grande deviando sulla traversa la girata a botta sicura di Jacopo Rizzieri. Nessun altro squillo fino all’intervallo, si va negli spogliatoi sullo 0-0.

Non cambia il copione della ripresa, la gara è sempre spigolosa e le emozioni restano incompiute. La zuccata di Clark Guifo ben respinta dal portiere biancorosso apre una seconda frazione in cui la Piovese controlla ma rischia di farsi male da sola. Al 60’ a seguito di un errore ospite nella propria metà campo, il Pozzonovo riparte e Jose Pasetto si trova nelle condizioni ideali di battere a rete, ma il fantasista argentino attende troppo e si fa smorzare il tiro. Potrebbe essere fatale l’errore per i padroni di casa, dato che dieci minuti più tardi rischiano grosso su un'azione coparbia di Roberto Poncia in contropiede, abile a servire Nicolò Toffanin a rimorchio che calcia con il destro indirizzando il pallone in porta, ma trovando sulla sua strada il salvataggio prodigioso di Andrea Di Bari, altro ex della partita. Dall’incubo svantaggio alla gioia passano poco più di cinque giri d’orologio, quando la squadra di mister Massimiliano Sabbadin trova il gol grazie ad un perfetto schema da calcio piazzato, battuto dalla trequarti da Jose Pasetto e finalizzato di testa da Riccardo Degan: in mezzo, la sponda aerea di Bilal Boudraa regala al suo compagno il più facile dei tapin.

È un gol pesantissimo, che inevitabilmente spinge la Piovese al tutto per tutto finale. Al terzo minuto di recupero Roberto Poncia guadagna un fallo da posizione molto defilata al limite dell’area regalando l’ultima speranza biancorossa, ma il cross di Nicolò Toffanin viene respinto affannosamente dalla difesa locale che piò esultare al triplice fischio finale.

Redazione Piovese SSDARL

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio