20 Aprile 2019
news
percorso: Home > news > TOP NEWS

CALORI PREMIA IL PADOVANO NICOLA FALASCO

19-01-2012 13:28 - TOP NEWS
BRESCIA Un´emozione unica. Una gioia che non si scorda facilmente. Sono tante le emozioni che hanno percorso la mente di Nicola Falasco dopo aver appreso della sua prima convocazione col Brescia, in serie B. Nato il 5 ottobre 1993, padovano di Piove di Sacco, Falasco ha avuto l´onore di ricevere la prima chiamata da Alessandro Calori per la gara di sabato scorso vinta dal Brescia al "Menti" di Vicenza. «Anche se non ho giocato la prima convocazione mi ha riservato emozioni uniche-racconta il baby difensore centrale-. Stare a contatto per due giorni con i grandi giocatori è stato bellissimo. Mi ero allenato tutta la settimana con la prima squadra e un´ora prima di partire per Vicenza è arrivata la bella notizia. Mister Calori mi ha sorpreso». Falasco è arrivato a Brescia tre anni fa dalla Piovese. Nella sua carriera figurano anche le esperienze da bambino nel Pontelongo e nel Padova: «Sono stato notato dal Brescia quando ero alla Piovese. Il direttore Adriano Viale mi ha sponsorizzato facendomi fare dei provini. Ho iniziato con gli Allievi Nazionali». Non è stato facile per un ragazzino lasciare Piove di Sacco e avventurarsi, solo, in una città nuova: «E´ stato un sacrificio che è valso. All´inizio è stato però un po´ pesante, perché ho dovuto abbandonare tutto, la famiglia, gli amici. Sono arrivato a Brescia da solo, non conoscevo nessuno. Ci ho messo un po´ ad ambientarmi, ma adesso sono felice». Falasco ha anche abbandonato temporaneamente gli studi: «Frequentavo un istituto professionale per elettricisti, ma io e la scuola non abbiamo un bel rapporto». A casa e a Piove di Sacco intanto non si parla d´altro: «Sono tutti contenti, dai miei genitori a mia sorella. Sabato ho portato a Piove di Sacco la mia maglia numero 37. La Piovese è felicissima di me. Sabato c´era al Menti anche il presidente Dalla Pria». Il sogno di Nicola è quello di giocare in A con la sua squadra del cuore, l´Inter. Nel presente c´è tanto da imparare con Alessandro Calori: «E´ una bella persona. Quando giocava era difensore e quindi ha tanto da insegnarmi». E chissà che l´ex allenatore del Padova non lo convochi anche per la gara di domenica con la Nocerina: «Non dovesse accadere giocherò contro il Padova con la Primavera».

Fonte: Il mattino di Padova

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio