21 Maggio 2019
news
percorso: Home > news > TOP NEWS

ALLA RICERCA DELLA CONTINUITA´ CON L´OPITERGINA

15-02-2013 15:14 - TOP NEWS
Dopo la boccata d´ossigeno contro l´Istana, la Piovese punta a trovare quella continuità di risultati finora mancata, ma che potrebbe tirare fuori dai bassifondi i biancorossi di Renzo Groppello. Serve quindi un altro grande risultato domenica al Vallini contro l´Opitergina.

Renzo Groppello, ieri avete disputato un buon test amichevole con il San Paolo.
"Il fatto maggiormente positivo è esserci allenati. Abbiamo avuto delle difficoltà questa settimana, anche se la società si è prodigata al massimo per trovarci un tendone. E´ stato importante lavorare sul campo sintetico di Noventa, sul quale abbiamo potuto fare corse e giocare la palla. Il risultato è stato altrettanto positivo, 3-3, ma non mi interessava molto. Mi premeva vedere i giovani da inserire. Nel complesso ho avuto risposte positive e altre meno positive".
Quanto sono stati importanti i tre punti con l´Istrana?
"Il calcio è strano. Domenica magari non meritavamo di vincere, cosa che magari poteva essere con il Ponzano. Sia con Ponzano che con Vittorio abbiamo fatto bene entrambe le partite, ma abbiamo portato a casa un solo punto. Domenica abbiamo fatto meno bene e abbiamo vinto. L´importante era fare i tre punti, che erano fondamentali. Ora diventa tutto più difficile, perché domenica saremo in emergenza, visto che avremo Sartori e Ribuoli squalificati. Tutti quindi devono dare qualcosa in più. Dobbiamo compattarci per portare a casa punti importanti anche domenica con l´Opitergina".
E´ l´ora della svolta.
"Dobbiamo mantenere i piedi per terra. Affrontiamo un avversario capace e in emergenza. Bisogna volere il risultato con intelligenza. E´ necessario non concedere nulla agli avversari, cercando di muoverci in un certo modo. Dovremo arginare i loro lati positivi, cercando di sfruttare le situazioni. Serviranno intelligenza tattica e sofferenza".
Che squadra è l´Opitergina?
"E´ un avversario blasonato. Sa stare in categoria e giocare in un certo modo. Bisogna prestare tanta attenzione per riuscire a metterli in difficoltà. Occhio a Cester, Fonti, Siboni, Sartorello. Hanno un organico che gioca compatto e agguerrito. Dovremo sfruttare le occasioni e velocizzare il gioco con grande concentrazione. Se troviamo continuità ci tiriamo fuori al più presto. Dobbiamo volerlo tutti e sacrificarci".

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio