19 Gennaio 2019
news
percorso: Home > news > TOP NEWS

A TU PER TU CON MARCO BERTAN!

04-11-2015 10:53 - TOP NEWS
Oggi e´ con Noi Marco Bertan, ascoltiamo bene le sue parole che testimoniano la grande umilta´ e educazione che trasmette il Nostro mister solo nel sentirlo parlare.
1- Mister vorremmo sapere una valutazione sul questo primo periodo di allenamenti e partite.
Mi ritengo soddisfatto. Nel primo mese di lavoro ho aumentato il numero di allenamenti con lo scopo di dare subito intensità ed allineare tutti i ragazzi alla nuova metodologia di lavoro; la risposta è stata molto positiva e tutti i ragazzi hanno lavorato con entusiasmo.
2- Da 1 a 10 dove collocherebbe il suo gruppo oggi?
Non mi piace dare i voti, è un esercizio fine a sè stesso. Quello che conta è che a fine stagione si possa dire che il gruppo è migliorato.
3- Mister un aspetto che l ha colpita positivamente di questo gruppo?
E´ un gruppo che crede in quello che fa, che ha una passione innata per il calcio, che affronta il gioco con lo spirito giusto e tanta voglia di imparare e che segue il suo allenatore.
4- E quello negativo?
Condivido con i bambini gli aspetti negativi, cerchiamo di migliorarli assieme ... ma restano un nostro segreto Emoticon smile
5- Come sappiamo i genitori nel settore giovanile in queste categorie sono importanti ma nello stesso tempo possono essere controproducenti..
Se dovesse dare loro un consiglio quale darebbe?
I genitori sono MOLTO importanti; i miei mi hanno seguito in tutto, mi hanno dato molto e serenamente posso dire che soprattutto grazie a loro ho raggiunto traguardi importanti. In base alla mia esperienza, un genitore deve essere un appoggio per il figlio, condividere con lui successi ed insuccessi; non caricarlo di aspettative (i dati dei bambini che arrivano tra i professionisti sono impietosi ...); insegnargli ad avere rispetto per l´avversario e che la sconfitta è solo un´occasione per farsi su le maniche, ripartire e migliorare. Nello sport e nella vita, la sconfitta ti permette di crescere.
6- Quale motivazione l ha spinta a fare il mister del settore giovanile?
Visto i miei trascorsi di giocatore, ho avuto diverse possibilità di allenare prime squadre ma come si suol dire non era nelle mie corde.
Dopo aver studiato alcuni anni il mondo del settore giovanile, frequentando alcuni master formativi, ho deciso di allenare i bambini. Pur essendo cresciuto in un vivaio professionistico, non ho mai avuto una vera formazione calcistica di livello. Per questo motivo ho scelto i bambini, per dare loro (nel mio piccolo) una formazione che li possa portare a far emergere al massimo le loro qualità, fin dove la natura lo consente. Non può essere che un bambino non diventi bravo solo perchè nessuno lo ha mai allenato bene.
7- Se avesse la possibilità di inserire una figura all´interno dello staff quale figura riterrebbe più utile in questo momento?
Va bene così; la società fa sforzi immensi per dare allo staff allenatori il meglio ... io mi ritengo soddisfatto di quello che ho.
8- Mister per essere veramente soddisfatto del suo lavoro a fine stagione quali obbiettivi deve raggiungere?
Un unico solo grande obiettivo: di fronte alla situazione di gioco, il bambino deve essere in grado di trovare da solo la soluzione; deve essere in grado di leggere il contesto ed agire di conseguenza. E´ questo il giocatore che tutti vorrebbero.
9- Mister per quale motivo un ragazzino dovrebbe avvicinarsi al calcio?
Mi piace dire che un ragazzino dovrebbe avvicinarsi allo sport, a prescindere dal calcio (e lo dice uno che ha giocato 31 anni a calcio). Sono frasi fatte, ma davvero lo sport è maestro di vita. In una società in costante trasformazione, frenetica e sempre più povera di valori, fare sport, a qualsiasi livello, rimane un´oasi di felicità che ripaga con gli interessi gli inevitabili sacrifici di praticanti e famiglie.
10- Mister quali comportamenti ha difficoltà ha tollerare all´interno di un gruppo che allena?
La mancanza di rispetto per i compagni e per gli avversari; non sono assolutamente tollerati comportamenti di offesa e reazione nei confronti di chi si allena o gioca con noi ... i miei ragazzi lo sanno bene.
Chiudo con una riflessione personale.
Invito tutti, bambini e genitori a cogliere questa opportunità. Allenarsi in una Società che fa della metodologia di lavoro comune il suo elemento distintivo, è una grande fortuna.
Si sta lavorando non solo per il presente ma anche per il futuro ... la crescita dei bambini segue un percorso logico, a prescindere da chi li allena. In tal senso, il mondo professionistico è molto vicino.
Grazie del tempo che mi avete dedicato e l´accoglienza che tutta la Società mi ha riservato.
MARCO BERTAN

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio